Stato dell'ordine
Servizio clienti
Contattaci al numero verde
800141005
un semenzaio fai da te ricavato da un calendario dell’avvento

Consigli creativi

24 nuove piantine per il nuovo anno: il calendario dell’Avvento diventa un semenzaio fai da te

Come riutilizzare l’interno biodegradabile dei nostri calendari dell’Avvento per iniziare il tuo piccolo orto casalingo.

Una nuova vita al tuo calendario dell’Avvento personalizzato: l’interno biodegradabile, composto da fecola di patate, è perfetto per essere utilizzato come semenzaio fai da te. Ma cos'è un "semenzaio"? Immagina una specie di terreno "protetto" in cui si piantano i semi di ortaggi o piante in modo che germoglino al meglio. Ognuna delle 24 caselline del calendario si presta bene per accogliere un seme diverso! Qui ti spieghiamo quindi come trasformare la struttura interna del calendario dell’Avvento in un mini orto in cui piantare i semi di frutta, verdura e piante. Per cominciare l’anno al meglio con 24 piccole, nuove piantine.

Scopri di più sui nostri calendari dell’Avvento personalizzati

Frutta, verdura, fiori & piante

i materiali per il semenzaio fai da te
Gli oggetti che ti serviranno per ricavare un semenzaio fai da te dal tuo calendario dell’Avvento CEWE.

Ecco ciò che ti serve per il tuo semenzaio fai da te:

  • Un calendario dell’Avvento CEWE con interno biodegradabile
  • Terriccio per piante
  • Semi a tua scelta – consigliamo pomodori, peperoni, limoni, insalata o fiori
  • Un cucchiaio
  • Annaffiatoio con diffusore a pioggia oppure un contenitore con spruzzino
  • Un vassoio di plastica o di alluminio

Passo dopo passo verso il tuo orto casalingo

una persona riempie un semenzaio fai da te con terra
Un po’ di terra, qualche seme delle tue piante preferite, acqua: il calendario dell’Avvento è pronto per diventare il tuo mini orto casalingo.
  1. Estrai la parte interna dalla scatola del tuo calendario dell’Avvento;
  2. Appoggia la struttura sul vassoio e riempi ogni casella con del terriccio, aiutandoti con un cucchiaio;
  3. Inserisci i semi (2-3 in ogni casella) e coprili delicatamente con altro terriccio;
  4. Bagna leggermente il terriccio utilizzando l’annaffiatoio o lo spruzzino riempito d’acqua;
  5. Metti il vassoio in un luogo soleggiato, per esempio il davanzale di una finestra e innaffia regolarmente con poca acqua;
  6. Non appena le piantine saranno abbastanza grandi, puoi ritagliare le singole caselle e inserirle direttamente in un vaso o in una fioriera riempita di terra. Non hai bisogno di buttare via le caselle: essendo biodegradabili, queste si decomporranno con il tempo!

Come preparare i semi di pomodoro per la semina

Se desideri avere dei pomodori nel tuo orto casalingo, ci sono alcuni passaggi che devi effettuare per ricavare i semi e prepararli alla semina. Ecco cosa devi fare:

  1. Taglia in due un pomodoro e, con un cucchiaio, estrai la parte molle dove sono presenti i semi. Raccoglili in un barattolo di vetro che potrai chiudere;
  2. Riempi il barattolo di acqua, chiudi il coperchio e agita il contenitore per “pulire” i semi dalla polpa. Aspetta qualche istante finché i semi si saranno depositati sul fondo e ripeti l’operazione 2-3 volte;
  3. Versa tutto in un colino e lava nuovamente i semi sotto acqua corrente;
  4. Ora i semi devono essere essiccati. Spargili su un vassoio ricoperto di carta da forno e lasciali asciugare all’ombra per 3-4 giorni;
  5. Dopodiché, i semi di pomodoro saranno pronti per essere piantati nel tuo semenzaio fai da te.

Non dimenticarti di innaffiare

semi germogliati in un semenziario fai da te
Dopo qualche tempo, i tuoi semi germoglieranno e saranno pronti per essere piantati in un vaso o nel giardino.

Ricordati di innaffiare a sufficienza le piante per farle crescere forti e sane. Come quantità iniziale, ti consigliamo un cucchiaio d’acqua in ogni casella, 1-2 volte al giorno. L’importante è che la struttura del calendario dell’Avvento non si inzuppi. Inoltre, assicurati che sotto alla struttura ci sia un vassoio o un contenitore resistente all’acqua. Una volta che le piante saranno cresciute, la frequenza con cui è consigliato innaffiarle dipende dal tipo di pianta: leggi le indicazioni riportate sulla confezione delle sementi o fai una ricerca su internet.

Buon divertimento con le tue 24 nuove piantine.

Il tuo team CEWE